Bari, Str. Vicinale S. Giorgio Martire, 22 D
RISANAMENTO PLUVIALI E COLONNE DI SCARICO CON TECNOLOGIE SENZA SCAVO
Ricostruzione interna e definitiva senza alcuna opera muraria

Risanamento pluviali e colonne di scarico con tecnologie senza scavo: il “RELINING”

[Cercavi il risanamento di condotte acquedottistiche e fognarie o di tubazioni per piscine? Clicca qui]

Grazie alla tecnica del Relining è possibile ricostruire internamente ed in modo definitivo le tubazioni lesionate, sostituendo eventualmente anche intere porzioni mancanti, senza alcuna sostituzione né demolizione.

Il risultato è una tubazione perfettamente risanata e rinforzata, senza giunti, dalla eccezionale tenuta idraulica e resistenza meccanica inalterabile nel tempo.

Trattandosi di una ricostruzione dall’interno delle pareti della tubazione, il metodo no-dig (non distruttivo) rappresenta la soluzione tecnologicamente più avanzata, più rapida ed ecocompatibile nel campo del risanamento.

È infatti possibile intervenire senza danneggiare infrastrutture, pavimentazioni, muri né strade ed evitando così lesioni a sottoservizi (telefonia, acquedotto e gas), rumori e vibrazioni degli edifici.

Il risanamento di pluviali e colonne di scarico con tecnologie “senza scavo” permette dunque di ridurre al minimo ogni impatto contenendo tempi, costi e disagi ambientali e sociali solitamente invece associati all’intervento con sostituzione delle tubazioni.

Un grande vantaggio trattandosi di interventi spesso condominiali o domestici.

Tecniche

A seconda delle specifiche caratteristiche del tubo da risanare, valutate accuratamente dal nostro staff anche grazie alla videoispezione preventiva, si individua la modalità di intervento più adatta che potrà essere:

  1. risanamento con guaina in tessuto poliestere spalmato con poliuretano, impregnata di resina epossidica;
  2. risanamento con tecnica a spruzzo di resina epossidica, strutturale e tixotropica (caratteristica che ne impedisce lo sgocciolamento),
  3. risanamento ibrido con porzioni di colonna trattati con guaina e altre con lo spruzzo.

 

Risanamento con guaina

L’intervento di relining avviene mediante l’inserimento all’interno della condotta danneggiata di una guaina costituita da un tubolare in tessuto poliestere, perfettamente deformabile ed adattabile alla struttura della tubazione originale. La guaina viene precedentemente impregnata con resina epossidica e poi polimerizzata a temperatura ambiente per assicurare elevate caratteristiche meccanico-fisiche e resistenza all’aggressione chimica.

Calza e resine vengono attentamente scelte a seconda di diversi fattori come il tipo di tubo da risanare e la tipologia del liquido.

Il risultato è una tubazione completamente riparata grazie ad un controtubo interno indipendente, perfettamente aderente al tubo originale e senza alcun giunto; è così possibile garantire la perfetta tenuta idraulica ed una scorrevolezza dei fluidi nettamente superiore alla tubazione originaria.

Questa operazione permette inoltre una perfetta adesione su ogni tipo di materiale.

 

LE FASI DELL’INTERVENTO CON GUAINA SONO DUNQUE:

  1. videoispezione preliminare
  2. predisposizione e impregnazione del tubolare
  3. inserimento nella condotta del tubolare impregnato mediante pressione d’aria
  4. polimerizzazione della resina con l’utilizzo di caldaie ad acqua o vapore
  5. taglio e sigillatura del tubolare in corrispondenza dei pozzetti
  6. videoispezione di controllo

 

RISANAMENTO SPRAY

La tecnica di risanamento a spruzzo viene scelta soprattutto in caso di tubazioni che presentino immissioni, multiple e/o di piccole dimensioni (conformazione sia a “Y” sia a “T”). Grazie alle caratteristiche di estrema duttilità e flessibilità della resina utilizzata è infatti ideale per sigillare tutte le lesioni e microlesioni, collarini distaccati e giunzioni tra tubazione principale ed immissioni.

Il sistema a spruzzo SPRAY COAT rappresenta una dei sistemi più innovativi per il risanamento di pluviali e colonne di scarico con tecnologie “senza scavo”.
Tramite un macchinario gestito da un software ad avanzata tecnologia, si applica sulle pareti interne della vecchia tubazione una particolare resina bicomponente epossidica che crea un nuovo tubo strutturalmente indipendente all’interno di quello danneggiato.

La bassa viscosità dei componenti separati e la buona tixotropia del mix permettono l’applicazione in spessori pari a 2 mm per passata e la polimerizzazione anche in presenza di umidità, a differenza di altre tecnologie presenti sul mercato.

La tubazione risanata è utilizzabile già dopo 2 ore dall’applicazione della resina.

Principali vantaggi relining

  • Nessuna necessità di scavi, rotture o altre demolizioni dei manufatti esistenti
  • Rapidità di esecuzione
  • Spazi di lavorazione ridotti
  • Soluzione economicamente efficiente: si evitano i costi per demolizioni, ripristino dell’edificio, smaltimento dei materiali inerti
  • Ottime caratteristiche strutturali: completo ripristino della funzionalità e scorrevolezza della condotta
  • Inalterabilità nel tempo
  • Continuità di esercizio della tubazione
  • Minor impatto ambientale e sociale
VUOI RICHIEDERE MAGGIORI INFORMAZIONI O CERCHI UNA SOLUZIONE AL TUO PROBLEMA?
Richiedi subito informazioni
per questo servizio
1

    Consenso al trattamento dati secondo Policy Privacy

    Altri servizi